Oggi o domani verrà rilasciata la versione 2.1 di WordPress. Si tratta di una major release, e ci saranno parecchi cambiamenti. Non si tratta di un aggiornamento di sicurezza: l’attuale versione 2.0.7 va bene ed è “fresca”, quindi il mio consiglio è di non precipitarsi ad aggiornare, ma attendere almeno una settimana per capire come vanno le cose, considerato quello che è successo in passato in analoghe occasioni.
Come sempre è fortemente consigliato un backup termonucleare globale di database e files, da farsi tramite le solite tecniche. Trattandosi di un aggiornamento importante, è necessario eliminare i files prima di uploadare i nuovi. In occasione dell’ultima major release avevo scritto una guida per l’aggiornamento che dovrebbe essere ancora attuale. Vi spiego anche come fare il backup.

Technosailor pubblica un elenco delle cose da sapere sull’ultima versione di WordPress. L’articolo non è sotto licenza Creative Commons, quindi non voglio tradurlo, ma ne faccio un veloce riassunto.

  • Salvataggio automatico dei post: Se avete assegnato un titolo al post che state scrivendo, esso verrà automaticamente salvato in draft, usando tecnologia Ajax e senza ricaricare la pagina. Fine delle bestemmie e standing ovation.
  • Gestione dell’upload delle immagini migliorata: confusi dalla strana interfaccia? La gestione è tornata a scelte tradizionali ma molto più comprensibili.
  • Compatibilità dei plugin: non tutti i plugin funzioneranno, controllate la lista su Codex.
  • WordPress to WordPress nativo: è possibile esportare da un blog ed importare in un altro senza plugin aggiuntivi.
  • Versione MySQL: abbandonato il supporto alla versione 3.23, supportate dalla 4.0 in poi. Controllate presso il vostro hosting.
  • Nuova interfaccia dell’editor: adesso si può passare rapidamente dal WYSIWYG al codice per mezzo di un tab, introdotti anche molti miglioramenti in un componente finora inviso agli utilizzatori più evoluti. Staremo a vedere.
  • Le categorie di post e link sono state unificate: attenzione dopo l’aggiornamento.
  • Privacy: sarà possibile precludere l’accesso a spider e bot, in modo da mantenere un certo grado di riservatezza del blog e nasconderlo ai motori di ricerca, se desiderato.
  • Nonces: in pratica dovrebbero aiutare l’utente a combinare meno guai amministrando il blog. Tecnicaglie, comunque.

Buon aggiornamento, e mi raccomando il backup.



0 Comments:

Post a Comment